frutta seccaUn metodo naturale per conservare gli alimenti basato sull’eliminazione dell’acqua contenuta nei prodotti.

Ma sapevate che un prodotto essiccato rimane inalterato a lungo, mantenendo intatte le sue proprietà e le caratteristiche organolettiche?
Gli alimenti essiccati infatti, se l’essiccazione viene effettuata a bassa temperatura senza mai superare i 40 °C, mantengono pressoché intatte le quantità di vitamine e principi nutritivi che essi contengono allo stato naturale.
Pensate che bello poter disporre tutto l’anno di cibi nutrienti che servono per una corretta salute alimentare senza contare poi i tanti altri vantaggi di questa tipologia di “conservazione green” da ambientali a quelli economici.
Il cibo essiccato non subisce nessun intervento di tipo chimico o meccanico, né l’aggiunta di conservanti o altre sostanze artificiali.

Il processo di eliminazione dell’acqua priva i microorganismi decompositori dell’elemento e ne blocca l’attività. La mancanza di liquidi inibisce lo sviluppo di microbi e previene l’ossidazione dei cibi.
L’essiccazione è uno dei sistemi più ecologici per conservare gli alimenti. Sul mercato esistono prodotti progettati con una forte attenzione al risparmio energetico, richiedono una modesta quantità di energia elettrica e poi ci sono i metodi naturali di una volta.
E’ praticamente possibile essiccare qualsiasi ortaggio o tipo di frutta dai fichi, alle pesche, prugne, albicocche, agrumi (da essiccare tagliandoli a fette, non a spicchi, mantenendo la buccia), ma anche pomodori, funghi, olive, mele, banane, uva…. Occorre tagliar tutto a fettine e in modo regolare: frutta e verdura, ovviamente, ortaggi come i pomodori vanno solo tagliati a metà, così come la frutta più minuta, come i fichi. Poi va disposto il tutto su di una grata al sole diretto.
Girate spesso, durante il giorno, i vostri vegetali, in modo che i raggi del sole raggiungano tutta la loro superficie. Al tramontar del sole, riportate in casa la grata e coprite il tutto con un telo pulito; riposizionate la grata al sole non appena sarà mattina. Il grado di essiccazione dipende dai vostri gusti; per capire se un frutto o un ortaggio è al punto giusto, vi basterà assaggiare. Di solito, comunque, il processo d’essiccazione dura circa due settimane. Pomodori e funghi possono essere essiccati anche appesi, facendo passare al centro un filo da cucina.

Comments are closed.